HAMBURG

 

Sono passati già due mesi. Faceva freddo, ma il cielo era d’un azzurro sconvolgente. Ho amato questa città riflessa nell’acqua, che non sapevo immaginarmi. Per fortuna, aggiungo. È stato rapido, ma sono state solo sorprese. Un sacco di linee taglienti stagliate verso l’alto, tanti contrasti, moltissimo futuro.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s